Europa, Italia, Notizie, Politiche 2013, Trentino

Giovani, lavoro, futuro: una proposta concreta


Da qualche mese ho il piacere ma soprattutto l’onore di girare il Trentino, avendo il modo di incontrare e dialogare quotidianamente davvero con molte persone. Più di migliaia sono i trentini con cui ho parlato attraverso gli incontri svoltisi sia nelle città che nelle valli. Durante questi preziosi momenti di confronto, ho avuto modo di comprendere che uno dei temi sentiti fortemente dai miei conterranei è quello dell’occupazione e in particolare di quella giovanile. Negli occhi dei miei coetanei, ma anche dei loro genitori e nonni, ho percepito apertamente il richiamo della promozione di provvedimenti che puntino sulla formazione dei giovani e su un loro adeguato inserimento nel mondo del lavoro. Personalmente sono convinta che per ripartire il Trentino e il nostro Paese, è imperativo dover investire fortemente in formazione e ricerca con iniziative mirate ai giovani, garantendo forme di alternanza tra studio e lavoro per assicurare loro la possibilità di poter affrontare tali esperienze sia in Italia che all’estero.

Personalmente, da giovane precaria, ho vissuto in prima persona le difficoltà e i sacrifici economici che un’esperienza di stage all’estero comporta: spesso non ci sono risorse adeguate a disposizione. In questi momenti il supporto famigliare è fondamentale, ma non tutte le famiglie, soprattutto in questo periodo di crisi, purtroppo possono permettersi di intervenire. Qualora fossi eletta in Parlamento, mi impegnerò a promuovere l’istituzione di un Fondo che possa offrire risorse economiche complementari per permettere, ai giovani meritevoli, di effettuare esperienze lavorative o percorsi di formazione di qualità, mi impegnerò personalmente a trovare risorse per alimentare questo progetto e lo farò partendo da me, attraverso un umile ma concreto contributo, destinando una parte della mia indennità parlamentare, perché io stessa avrei apprezzato e cercato di attingere a questo supporto a mio tempo.

Questo è il mio concreto impegno per avvicinare  i giovani del Trentino–Alto Adige al mondo del lavoro e alla dimensione europea perché la politica non deve solamente sollevare i problemi, ma risolverli.

Tiny URL for this post:
 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *